Consegnati i premi Hall of Fame 2016

Tanti campioni hanno arricchito di fascino il Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio a Firenze, splendida cornice della sesta edizione della ‘Hall of Fame del calcio italiano’, il riconoscimento istituito nel 2011 dalla FIGC e dalla Fondazione Museo del Calcio per celebrare le figure che hanno lasciato un segno indelebile nella storia del nostro calcio.

E una platea composta dal gotha del calcio italiano ha accompagnato l’ingresso nella ‘Hall of Fame’ di 9 nuove stelle: Giuseppe Bergomi (Giocatore italiano), Paulo Roberto Falcão (Giocatore straniero), Claudio Ranieri (Allenatore italiano), Silvio Berlusconi (Dirigente italiano), Paolo Rossi (Veterano italiano), Melania Gabbiadini (Calciatrice italiana), Nils Liedholm, Giulio Campanati e Cesare Maldini (Premi alla memoria).

Scelti lo scorso 25 ottobre da una giuria composta dal Presidente dell’Ussi Luigi Ferrajolo e dai direttori delle principali testate giornalistiche sportive nazionali, i nuovi membri della ‘Hall of Fame’ hanno fatto il pieno di applausi dividendosi la scena con Diego Armando Maradona, tra i protagonisti della cerimonia di Palazzo Vecchio a due anni di distanza dal suo ingresso nella ‘Hall of Fame’ nella categoria ‘Giocatore Straniero’. “Qui mi sento dentro al calcio, mi sento a casa”, ha dichiarato l’ex ‘Pibe De Oro’ che, accompagnato dal figlio Diego Armando Maradona Junior, ha potuto riabbracciare anche il suo ex presidente ai tempi del Napoli Corrado Ferlaino.

PREV
NEXT


“La ‘Hall of Fame’   - il commento del presidente della FIGC Carlo Tavecchio, invitato a salire sul palco dalla presentatrice Ilaria D’Amico - rappresenta la celebrazione di una tradizione e di una cultura calcistica che risplende nel passato per costruire un presente e un futuro di grande prospettiva”.

"I nostri giovani – ha sottolineato il direttore generale della Federcalcio Michele Uva - devono avere una profonda conoscenza della storia e della cultura del calcio italiano. Il livello dei premiati è sempre altissimo e il presidente Tavecchio ci ha chiesto di rafforzare l'importanza di questa premiazione che coniuga storia, cultura e valori in uno scenario magnifico come quello di Palazzo Vecchio”.

Pin It

figc.it nuovo ghinea assoallenatori.it

Utilizziamo solo i nostri cookie e quelli di terze parti per migliorare la qualità della navigazione.

Gli utenti sono invitati a leggere la Privacy Policy e la Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo

I cookies sono necessari per questo sito internet per funzionare correttamente.Gli utenti sono invitati a leggere la Privacy Policy e la Cookies Policy che si applica alla navigazione del Sito e alla fruizione dei servizi od altre funzionalità offerte sul Sito. La Privacy Policy e la Cookies Policy del sito sono state aggiornate alle disposizioni dell’art. 13 del nuovo regolamento europeo 679/2016 (GDPR). Utilizzando questo sito stai accettando la privacy policy e utilizzo dei cookies.

La Fondazione Museo del Calcio garantisce il rispetto del nuovo regolmento europeo 679/2016 GDPR in materia di protezione dei dati personali. Privacy policy

La Fondazione Museo del Calcio utilizza dei cookies per questo sito internet. I cookies sono necessari per questo sito internet per farlo funzionare correttamente. Cookies policy

EU regolamento generale sulla protezione dei dati (EU-RGPD)